Le Passeur

Année: 
1947
Format: 
Noir et blanc
Durée: 
97 min
Production: 
Lux Film, R.D.L.
Premiére distribution italienne: 
Lux Film (1947)
Visa de censure: 
3034
06/09/1947

Federico Fellini collabora alla sceneggiatura.

Stefano Pelloni si vede privato della ragazza da uno zio di lei, sacerdote, che la vuole sposa ad un altro giovane. Pelloni reagisce uccidendo il rivale. Costretto a darsi alla macchia, diventa il Passatore, un bandito temuto in tutta la Romagna, anche se la sua generosità verso i diseredati lo rende molto popolare. Ma nella lotta contro la società Pelloni fa molte vittime, compreso il sacerdote che considera la causa prima dei suoi guai. La donna amata, davanti al cadavere dello zio, si scaglia contro il Passatore con orrore e sdegno ed essa stessa guida una spedizione nel bosco per catturarlo. Nel momento decisivo però, il vecchio sentimento si manifesta di nuovo e la donna, per salvare l'uomo che ama, fa scudo con il proprio corpo rimanendo uccisa. Per il Passatore la vita senza di lei non ha più senso: sceglie di farsi uccidere da un amico che intascherà la taglia di tremila scudi messa sul suo capo.

Crew

Réalisateur: Duilio Coletti
Histoire: dal romanzo omonimo di Bruno Corra
Scénario: Tullio Pinelli, Federico Fellini, Duilio Coletti, Cesare Zavattini (non accreditato), Ugo Betti
Image: Carlo Montuori
Musique: Enzo Masetti
Directeur musicale: Ugo Giacomozzi
Montage: Mario Serandrei
Décor: Ottavio Scotti
Création des costumes: Vittorio Nino Novarese
Décorateur de plateau: Antonio Leonardi
Directeur de production: Giovanni Laterza
Premier assistant réalisateur: Leo Benvenuti
Assistant réalisateur: David Carbonari
Operateur camera: Mario Montuori
Son: Tullo Parmegiani

Cast

Rossano Brazzi : Stefano Pelloni detto "Il Passatore"
Valentina Cortese : Barbara
Carlo Ninchi : don Morini il parroco, zio di Barbara
Carlo Campanini : Peppino il soldato amico del Passatore
Liliana Laine : la contessa Isolina Ghilardi
Bella Starace Sainati : la madre del Passatore
Camillo Pilotto : il conte Ghilardi
Gualtieri Tumiati : il padre del Passatore
Folco Lulli : il monco
Giovanni Grasso : Gigiazzo
Alberto Sordi : accolito del Passatore
Alfredo Anghinelli : accolito del Passatore
Luigi A. Garrone : accolito del Passatore
Carlo Tamberlani : maresciallo Borghi
Piero Palermini : il brigadiere gentile
Agnese Dubbini : una signora nel palco a teatro
Eugenio Galadini : brigante
Memmo Carotenuto : brigante
Enrico Luzi : lo studente nel loggione